Sarò ripetitivo ma occorre ribadire che nel 2017 avere un sito web performante e usabile lato utente è fondamentale. Molti proprietari di strutture ricettive si affidano a liberi professionisti, ad agenzie di comunicazione, ai “cuggini”, per realizzare ciò che le deve rappresentare quando un potenziale cliente cerca.

Ciò che è importante capire, in fase di progettazione della idea web, è come e con quali dispositivi il potenziale cliente visualizza o visualizzerà il vostro sito:

  • con un computer desktop?
  • con un tablet?
  • con uno smartphone?

Il web – ormai lo sanno anche i sassi – è il canale più utilizzato dai turisti per cercare un alloggio, effettuare prenotazioni, trovare informazioni, reperire giudizi sulla struttura prescelta (talvolta da prendere con le pinze), e così via. Quindi che cosa è opportuno inserire nel sito, cosa è importante evidenziare? E se ci rivolgiamo ad un target specifico (es. cicloturisti, famiglie, amanti degli animali, ecc) come strutturarlo affinché riusciamo a catturare l’attenzione dell’utente e ad invogliarlo a cliccare sul tasto PRENOTA?

[Se volete approfondire l’argomento vi consiglio questi due link: Studi e ricerche Enit – Tripbarometer 2014] —> eventualmente aggiornare link

Cosa non deve assolutamente mancare ad un sito web per hotel

Navigando in rete ne vediamo di cotte e di crude, come si suol dire: siti web che per arrivare al booking engine ci vuole una bussola, mancanza di adattabilità ai dispositivi mobili, immagini poco accattivanti, colori sgargianti che nemmeno con gli occhiali da sole si sopportano, e così via. Si deve far sognare la vacanza, o esperienza, all’Ospite ancor prima che diventi tale. Ecco perché non sottovalutare mai la vostra immagine on line.

Dal punto di vista più tecnico le caratteristiche base di un sito web da considerare sono:

  • usabilità: rispettare le generali regole di usabilità e facilitare la navigazione dell’utente con un menù ben strutturato e una gerarchia delle informazioni corretta
  • essere responsive (visibile correttamente con ogni dispositivo mobile)
  • rendere snello e velocizzare il contatto e la possibilità di richiedere informazioni (la regola dei “3 click”)
  • booking engine: deve essere efficiente, in pochi click permettere una prenotazione o richiesta, per ottimizzare e facilitare il lavoro in azienda
  • performance: essere veloce nel caricamento e appoggiarsi a server performanti e affidabili
  • protocollo https: da prediligere rispetto al tradizionale
  • contenuti testuali: facilitare la lettura dei contenuti, scegliendo i caratteri giusti e suddividerli in modo gerarchico
  • coerenza dei colori: utilizzare colori in linea con l’immagine dell’hotel, bilanciati, non accozzaglie sgargianti e poco accattivanti
  • coerenza dell’immagine aziendale: il sito deve seguire lo stile e l’immagine della struttura. L’impatto comunicativo andrà a centrare il target di riferimento. Inutile avere un sito bello figo se poi l’hotel lascia a desiderare. Il sito è la propria immagine.
  • immagini professionali, no a immagini fatte con smartphone, dal cuggino o cose da amatori dilettanti.

Non sottovalutate mai la prima impressione che il cliente avrà appena entrerà nella homepage o in una qualsivoglia pagina del sito! Avete 5 secondi per catturare l’attenzione, dovete avere l’Ospite al vostro centro, non voi stessi con proclami autoreferenziali.

 

Nel prossimo articolo vi illustrerò una sorta di mini guida sulla struttura che il vostro sito web dovrebbe avere per essere ritenuto tale!